Corpo poetico ®

LOGO CORPO POETICO-300Presso Leggere Strutture Art Factory Via Ferrarese 169/a

laboratorio di teatro fisico e danza per l’integrazione sociale
per attori, danzatori, operatori del settore, disabili, insegnanti di sostegno,
educatori, insegnanti di danza

tenuto da Anna Albertarelli (coreografa, formatrice)
e da Roberto Penzo (coordinatore scientifico, psicologo, psicomotricista, formatore)



 
CORPO POETICO ®
Cicli di incontri monografici per la sensibilizzazione dei giovani danzatori in formazione.

La specificità del lavoro esperienziale sta nel costruire un gruppo di lavoro eterogeneo dove l’aspetto del diverso viene azzerato dalla ricerca delle potenzialità residue del corpo con disabilità il quale fornirà al giovane danzatore strumenti come:

  • imparare a stare semplicemente in presenza
  • l’attenzione dei piccoli gesti
  • l’osservazione del corpo disabile come acquisizione di nuove modalità espressive
  • la ricerca di uno spazio creativo/artistico integrato dove abili e disabili si mettono costantemente alla prova per comporsi e ricomporsi reciprocamente.
  • la ricerca di uno “spazio vuoto “ dove tutti i partecipanti si trovano in un terreno comune dove poter incontrare l’altro attraverso esercizi di : anatomia sensoriale, movimento organico, propriocezione , analisi del movimento, danza contact  e l’etica del contatto, l’ascolto, l’empatia, la risonanza, il ritmo, la dinamica spaziale, le tecniche di improvvisazione.
  • il contatto diventa mediatore di relazione (per i danzatori ), la propriocezione, il movimento e la danza aiutano a lavorare sull’aspetto creativo/espressivo e spinge il disabile a superare limiti fisici o psicologici.
  • i dismorfismi, i gesti convulsi, impacciati, bloccati, sconnessi o imprevedibilmente giocosi e reali si possono trasformare in “gesto poetico “, il corpo svestito dalle stigmate della disabilità vista come handicap muta in “corpo poetico “.

OBBIETTIVI GENERALI

  • migliorare la qualità della vita delle persone disabili che aderiscono al progetto
  • promuovere una visione altra delle prospettive fisiche, mentali, sociali, artistiche e culturali in relazione alla diversità
  • fornire nuove competenze professionali ai giovani danzatori:/educatori etc..  (possibilità di lavorare presso compagnie professioniste che lavorano con danzatori disabili.)
  • fornire nuove competenze pedagogiche ( innescare modalità espressive differenti, imparare a uscire dagli schemi  elevando il corpo e la motricità disabile a mediatore creativo)
  • promuovere il concetto di integrazione artistica superando le barriere del pietismo ed elevando il corpo disabile a corpo che realmente abita e vive la scena performativa con presenza e attuando atti creativi concreti

STRUMENTI PEDAGOGICI
Dinamiche di gruppo per l’integrazione a mediazione corporea, movimento organico, contact-improvisation, danza contemporanea, teatro fisico, educazione alla visione poetica.
Esito con performance finale

DATE
Da ottobre a maggio, tutti i venerdì dalle ore 15 alle 17

Per informazioni pedagogiche
Vai alla pagina dei Contatti Anna Albertarelli

Per iscrizioni
Leggere Strutture Art Factory 0510951158/59 dalle ore 10 alle ore 17
segreteria@leggerestrutture.it    www.leggerestrutture.it

Aggiungi ai preferiti : Permalink.

I commenti sono chiusi