Studio per 13 corpi

dal workshop di teatro fisico condotto da
Anna Albertarelli e Francesca Cesari

13corpi_001

fotografia di Piero Perazzo

 

 

Immaginiamo tutto ciò come una breve “prima stesura” di un testo che riflette l’atto poetico e ciò che inevitabilmente lo precede. Cioè il gesto di coraggio necessario per esporre anche in maniera cruda la propria presenza […] trovare, cercare e verificare come corpi diversi potessero interagire e conoscersi attraverso la danza contact-improvvisation e il teatro fisico.

La mia ricerca coreografica non è basata sul virtuosismo ma sulla poetica, questo mi ha permesso di vedere i colori e le mille sfacettature e potenzialità nascoste delle persone che ho incontrato.

Attraverso un training duro e rigoroso, dove le persone si mettono fisicamente e emozionalmente alla prova per smontarsi e ricomporsi, niente è dato per scontato, poichè le stesse abilità differenti non permettono di adagiarsi su clichè o stereotipi di movimento. Superare i limiti fisici per trovare un luogo di incontro uno stato del corpo libero da preconcetti e da tabù.

Cerco la verità del gesto, il respiro di un sussulto o di una scarica nervosa, scavo nel profondo l’unicità (forse dimenticata o troppo spesso inibita) del corpo-persona-emozione. L’esperienza mi ha insegnato ad ascoltare e capire corpi diversi dal mio, e così, osservando in silenzio ho cercato l’essenza di questi incontri per trasformarli in forza e poesia e quindi in atto creativo…

Anna Albertarelli

Anna Albertarelli

Performer e coreografa, coordina da anni gruppi sperimentali e corsi di formazione per insegnanti, operatori e volontari che lavoro con disabili fisici e psichici, a mediazione corporea e mirati all’ integrazione.
Parallelamente alla creazione artistica fonda Vi-kap Officina Integrata dello Spettacolo-Teatro Sociale con il coordinamento scientifico del Prof.Roberto Penzo.
Conduce da anni una ricerca sul tocco-contatt, che ha prima esplorato a terra e successivamente in acqua.

Francesca Cesari

Educatrice professionale, regista, attrice, docente di tecniche teatrali rivolte ad operatori sociali presso scuole di formazione professionale, presidente dell’associazione e compagnia di teatro fisico LA LINEA DELL’ARCO, conduttrice di laboratori teatrali nelle scuole, animatrice di strada, danzatrice di teatro fisico danzAbile con persone diversamente abili, coordinatrice di progettazioni ed iniziative in ambito teatrale sulle tematiche della disabilità e della diversità.

Vi-kap

Nasce dall’integrazione fra danzatori-attori e portatori di handicap. Ha realizzato vari eventi performativi come Angeli, Fallen in The Follen, Il piede dell’elefante e XXH” Conferenza performance sulla sessualità e l’handicap e partecipato a numerosi festival in italia e all’estero.

Linea dell’arco

Compagnia di teatro fisico formata da operatori sociali, danzatori professionisti e disabili fisici, è nata nel 2002 dalla volontà dell’Associazione Cantieri di promuovere il rapporto terapeutico e aggregativo della danza nei confronti delle persone disabili e lo sviluppo delle capacità espressive e comunicative dei partecipanti.

 

Compagnia Vi-Kap in collaborazione con La Linea dell’Arco
Ideazione: Francesca Cesari e Anna Albertarelli
Tracce fisiche: Anna Albertarelli
Tracce luminose e sonore: Roberto Passuti
Tracce fotografiche: Piero Perazzo
Diario di bordo: Stefania Baldizzone

 

danzabile2009midiFestival Ammutinamenti – danzAbile

23 settembre 2009 – Artificierie Almagià – Ravenna

Interpreti:
Gio Argetta, Mauro Campidelli, Francesca Cesari, Cesare De Luca, Manuele Feletti, Marco Forlin, Giulia Grassi, Stefano Luzi, Josh Magal, Martino Mondardini, Simona Montanari, Mattia Pignato, Raffaella Veridiani, Heidi, Anna Albertarelli, Alessandro Bedosti, Antonella Oggiano, Uliano Vescovini.