Archivi categoria: Formazione

Il corpo poetico® – Formazione

Ricerca per altri movimenti

Percorsi di formazione e laboratori per l’ integrazione artistico/sociale nell’ambito del teatro fisico e della danza

Corpo Poetico® è una pratica di movimento/danza/teatro ideata e sviluppata da Anna Albertarelli coreografa,danzatrice e formatrice  e Roberto Penzo psicomotricista, psicologo, formatore, performer.

Lavorano insieme dal 1998 e nel corso degli anni hanno istituito laboratori di ricerca coreografica e attoriale mirati all’integrazione, fondato la compagnia VI-KAP costituita da danzatori abili e disabili, conducono da anni corsi di formazione per operatori del settore, insegnano entrambi presso cooperative sociali, scuole di danza per progetti dedicati all’integrazione. Hanno presentato i loro lavori artistici in rassegne e festival  di teatro/danza e video danza nazionali e internazionali .

Corpo Poetico® fornisce i seguenti percorsi pedagogici:

  • Formazione per insegnanti di danza che si vogliono avvicinare al lavoro con la disabilità.
  • Formazione per educatori/insegnanti di sostegno, di educazione fisica che abbisognano di nuovi strumenti per il lavoro corporeo con la disabilità nell’ambito delle scuole primarie, secondarie, superiori.
  • Laboratori esperienziali/didattici presso cooperative sociali e associazioni.

PRESSO AFI-ART FACTORY INTERNATIONAL ( BOLOGNA )

  • Laboratorio esperienziale settimanale aperto a tutti
  • Formazione e stage esperienziali  per danzatori, performer e attori  che vogliono approfondire il lavoro di messa in scena in interazione con la disabilità.

Per questo modulo leggi qui.

Contact Improvisation – Lezioni monotematiche

cicli di laboratori e seminari
per danzatori-attori e chiunque voglia sperimentarsi attraverso il corpo
tenuti da Anna Albertarelli

Danza Contact e Movimento Organico

Dalla contact alla composizione coreografica (per una poetica del gesto).

28 ottobre;
4 e 18 novembre;
2 e 16 dicembre;
27 gennaio;
10 febbraio (dalle 13:30 alle 15);
24 febbraio;
10 marzo (dalle 13:30 alle 15);
24 marzo;
14 e 28 aprile;
12 e 26 maggio;
a giugno seminario intensivo – date da definire
tutte le date sono di SABATO dalle 12:30 alle 14:30 se non diversamente indicato.

Movimento Organico
Il movimento organico è una pratica che prevede un attento esame interiorizzato dei rapporti tra i sistemi organici del corpo: organi,scheletrico, muscolare, respiratorio, propriocettivo.
Ciò permette al praticante di acquisire una percezione-consapevolezza del proprio corpo necessarie per poi poter agire nella danza o nell’improvvisazione teatrale eliminando le energie psico-fisiche in eccesso.

Danza Contact (Contact Improvisation)
(una pratica dell’ascolto per una libera improvvisazione fisica)
La contact improvisation è una forma di danza che si esplicita attraverso il contatto fisico, l’ascolto reciproco e il rispetto per chi si incontra danzando indipendentemente dall’età, peso, sesso sono gli aspetti etici di questa danza.
Mantenere l’equilibrio, sostenere e muovere il peso con differenti parti del corpo , orientarsi nello spazio con uno o più partner sono la parte tecnica. Riuscire a coordinare ascolto, ritmo, contatto in una dinamica di continua improvvisazione sono la parte creativa.

Dalla Contact al Teatro Fisico (per una poetica del gesto)
Nella seconda parte dell’anno si esploreranno possibili micro partiture fisiche sulla base della pratica-ricerca avvenuta nei mesi precedenti.
In questo caso si cercherà una poetica del gesto-corpo sempre in relazione al contatto su temi scelti.

Il costo è di 15 euro ad incontro. Tessera UISP 15 euro.

a Bologna presso il TPO Via Casarini 17/4 – Bus 18,35,86 o navetta a/b

Per informazioni vai alla pagina dei Contatti Anna Albertarelli

Corpo poetico ®

LOGO CORPO POETICO-300Presso Leggere Strutture Art Factory Via Ferrarese 169/a

laboratorio di teatro fisico e danza per l’integrazione sociale
per attori, danzatori, operatori del settore, disabili, insegnanti di sostegno,
educatori, insegnanti di danza

tenuto da Anna Albertarelli (coreografa, formatrice)
e da Roberto Penzo (coordinatore scientifico, psicologo, psicomotricista, formatore)

CORPO POETICO ®
Cicli di incontri monografici per la sensibilizzazione dei giovani danzatori in formazione.

La specificità del lavoro esperienziale sta nel costruire un gruppo di lavoro eterogeneo dove l’aspetto del diverso viene azzerato dalla ricerca delle potenzialità residue del corpo con disabilità il quale fornirà al giovane danzatore strumenti come:

  • imparare a stare semplicemente in presenza
  • l’attenzione dei piccoli gesti
  • l’osservazione del corpo disabile come acquisizione di nuove modalità espressive
  • la ricerca di uno spazio creativo/artistico integrato dove abili e disabili si mettono costantemente alla prova per comporsi e ricomporsi reciprocamente.
  • la ricerca di uno “spazio vuoto “ dove tutti i partecipanti si trovano in un terreno comune dove poter incontrare l’altro attraverso esercizi di : anatomia sensoriale, movimento organico, propriocezione , analisi del movimento, danza contact  e l’etica del contatto, l’ascolto, l’empatia, la risonanza, il ritmo, la dinamica spaziale, le tecniche di improvvisazione.
  • il contatto diventa mediatore di relazione (per i danzatori ), la propriocezione, il movimento e la danza aiutano a lavorare sull’aspetto creativo/espressivo e spinge il disabile a superare limiti fisici o psicologici.
  • i dismorfismi, i gesti convulsi, impacciati, bloccati, sconnessi o imprevedibilmente giocosi e reali si possono trasformare in “gesto poetico “, il corpo svestito dalle stigmate della disabilità vista come handicap muta in “corpo poetico “.

OBBIETTIVI GENERALI

  • migliorare la qualità della vita delle persone disabili che aderiscono al progetto
  • promuovere una visione altra delle prospettive fisiche, mentali, sociali, artistiche e culturali in relazione alla diversità
  • fornire nuove competenze professionali ai giovani danzatori:/educatori etc..  (possibilità di lavorare presso compagnie professioniste che lavorano con danzatori disabili.)
  • fornire nuove competenze pedagogiche ( innescare modalità espressive differenti, imparare a uscire dagli schemi  elevando il corpo e la motricità disabile a mediatore creativo)
  • promuovere il concetto di integrazione artistica superando le barriere del pietismo ed elevando il corpo disabile a corpo che realmente abita e vive la scena performativa con presenza e attuando atti creativi concreti

STRUMENTI PEDAGOGICI
Dinamiche di gruppo per l’integrazione a mediazione corporea, movimento organico, contact-improvisation, danza contemporanea, teatro fisico, educazione alla visione poetica.
Esito con performance finale

DATE
Da ottobre a maggio, tutti i venerdì dalle ore 14 alle 16

Per informazioni pedagogiche
Vai alla pagina dei Contatti Anna Albertarelli

Per iscrizioni
Leggere Strutture Art Factory 0510951158/59 dalle ore 10 alle ore 17
segreteria@leggerestrutture.it    www.leggerestrutture.it